kapitalre

MyKapital login

FACEBOOK TWITTER YOUTUBE

I tassi così bassi fanno registrare un aumento di erogazioni di mutui...

CLICCA PER INGRANDIRE

I tassi vantaggiosi applicati ai nuovi mutui, con l'euribor a tre mesi in terreno negativo e l'irs che non è mai stato così basso, spingono verso l'alto le erogazioni. Secondo i dati dell'abi, nel primo trimestre dell'anno si è registrato un sorprendente +50,4%, ma c'è chi frena i facili entusiasmi e afferma che occorre aspettare anche i dati di bankitalia, l'indagine condotta dall'associazione delle banche italiane riguarda un campione di 78 banche, che rappresentano circa l'80% del sistema creditizio del nostro paese. I risultati sono oltremodo favorevoli per i venti di ripresa del settore: nei primi tre mesi del 2015 sarebbero cresciute del 50,4% le erogazione dei nuovi mutui, arrivando a quota 7897 miliardi, contro i 5250 miliardi dell'analogo periodo del 2014. Prima di parlare di vero e proprio boom bisognerà aspettare i dati di bankitalia. come ricordano le associazioni dei consumatori, infatti, secondo i dati dell'istituto bancario italiano, a febbraio i prestiti delle banche al settore privato hanno registrato una contrazione su base annua del 2% e a gennaio dell'1,8%non bisognerà inoltre dimenticare che i dati di abi non riguardano solo le nuove erogazioni, ma anche le surroghe e sostituzioni di chi attratto dai nuovi tassi ha deciso di "rottamare" il proprio mutuo